Philips AC0820/10: la recensione sincera

In questa pagina voglio fare una recensione del Philips AC0820/10 il più sincera possibile: è un buon purificatore d’aria per chi deve migliorare l’atmosfera in un ambiente non troppo grande, ma anch’esso ha i suoi piccoli difetti!

Vediamoli bene, dopo aver fatto una panoramica su questo depuratore dell’aria.

Philips AC0820/10: caratteristiche tecniche

Ecco qui le principali caratteristiche tecniche di questo depuratore d’aria che è molto compatto e riesce a gestire bene spazi piccoli.

  • Dimensioni di 25cm di raggio per 36,7cm di altezza
  • Peso 2,4kg
  • Purificazione automatica intelligente, per una regolazione del flusso in autonomia
  • Capacità di filtrare il 99,5% delle particelle fino a 0,3 µm
  • Capacità di filtrare particelle fino a 0,003  µm
  • Rumorosità massima fino a 63dB
  • Sensore PM 2.5
  • Tecnologie AeraSense e VitaShield

Guardando solo alle caratteristiche elencate qui ci si rende conto che questo è un purificatore d’aria semplice e compatto, paragonabile ad esempio allo Xiaomi 2H che ho già recensito. Nonostante questo ha le stesse tecnologie di purificatori Philips di dimensioni, capacità e prezzo molto maggiori, e una delle caratteristiche più interessanti da evidenziare è il fatto che è certificato in quanto in grado di catturare particelle molto piccole, e ad esempio sappiamo che è capace di filtrare anche virus come l’H1N1.

Insomma nonostante il prezzo sia abbastanza basso, questo depuratore è sufficientemente attrezzato per case di piccole dimensioni o per grandi stanze: è indicato che va bene per ambienti fino a 49 metri quadri, personalmente credo che per un singolo ambiente fino a 40mq vada più che bene.

I difetti del Philips AC0820/10

Come detto inizialmente anche questo come qualsiasi depuratore ha i suoi piccoli difetti, ma prima di esaminarli bisogna considerare che questo apparecchio è piuttosto compatto (e quindi per mantenere gli spazi ridotti bisogna sacrificare qualcosa) e che ha un prezzo piuttosto basso.

Pochi comandi fisici

I comandi fisici sul Philips AC0820/10 sono davvero minimali, quasi non ci sono. Personalmente preferisco un apparecchio in cui sia possibile comandare almeno qualcosa dal corpo dello stesso. Qui invece c’è il solo tasto di accensione che permette anche il cambio di modalità, e se qualcosa dovesse andare storto con l’app non si potrebbe fare molto.

C’è da dire però che con la domotica sempre più presente gli apparecchi casalinghi hanno una tecnologia molto sofisticata e comandi via app: insomma, questo non è un difetto del solo AC0820.

L’unico comando presente sul Philips AC0820/10 è quello di accensione e spegnimento. Questa immagine permette di apprezzarne le dimensioni

La rumorosità è elevata

Arriviamo a 63dB massimi con questo depuratore, e devo dire che una rumorosità di questo tipo non è proprio piacevole (a meno che vi piaccia il rumore bianco). Il punto è che questo depuratore è piccolo e la struttura, per come è fatta, non permette troppa ammortizzazione dei rumori.
Si può però utilizzare questo apparecchio in modalità silenziosa, e se lo facciamo quando stiamo andando a dormire non ci si accorge di niente, se non del miglioramento nella qualità dell’aria.

Le recensioni del Philips AC0820/10

Come sempre preferisco far parlare anche altre recensioni che ho letto in rete per non dare un parere troppo limitato. Eccone alcune che ho selezionato, prendendole tra quelle in italiano e quelle internazionali (tradotte) su Amazon. Le potete leggere tutte qui.

Mia figlia è asmatica e solo per questo motivo, anche quando non è in casa, faccio sempre funzionare l’apparecchio con l’impostazione più bassa in modo che ci sia aria “pulita” nella sua stanza. E quando giochiamo insieme, porto in stanza il depuratore d’aria e lo metto in soggiorno.

L’impostazione del depuratore d’aria è davvero semplice. Basta toccare il sensore sulla parte superiore dell’apparecchio per impostare la modalità desiderata. Una modalità “turbo”, un’ altra “automatico” e una terza “sleep mode”. Vorrei ricordare che la modalità sleep è così silenziosa che non riesco a sentire alcun rumore di corsa anche dopo una breve distanza.

E parlando di allergie:

Come ex allergico ai pollini ne ho passate tante. Ogni maggio, quando studiavo, per me iniziava il puro orrore. Proprio nel periodo degli esami. Da allora tengo sotto controllo la mia allergia ai pollini. Ma sono ancora sensibile alla polvere della casa. Ecco perché non abbiamo tappeti a casa. La polvere non colpisce solo il sistema respiratorio, ma anche la concentrazione. Non voglio scendere a compromessi, ho bisogno della mia testa.

Per quanto riguarda invece la modalità turbo e quella silenziosa, c’è chi ne suggerisce una intermedia:

Ho comprato questo purificatore d’aria principalmente per eliminare il fumo di sigaretta (siamo 2 fumatori) nel soggiorno quando si guarda un film nelle sere invernale con finestre chiuse.
L’apparecchio è molto sensibile e funziona correttamente eliminando efficacemente il fumo rendendo l’aria molto più leggero e gradevole.
L’apparecchio risulta un po troppo rumoroso in posizione “turbo” (la posizione turbo si aziona anche nella posizione automatica quando il sensore rivela impurità nell’aria) e va quindi messo ad un certa distanza per non essere infastidito dal rumore.
Dato la rumorosità eccessiva in versione “turbo” e il silenzio nella posizione “silent” una velocità intermedia sarebbe stata comoda ed utile.


Insomma, tutto considerato è un purificatore d’aria economico e molto compatto, che può essere scelto per case piccole con buona soddisfazione.
Consiglio di prenderlo su Amazon per usufruire della garanzia e della possibilità di spedizione gratuita. Il prezzo a cui si trova normalmente su questa piattaforma, inferiore ai 130€, è il migliore che abbia visto in giro.