Purificatore d’aria Breathe Fresh: una recensione sincera

Vi aspettereste che in questo sito parlassi solo bene dei prodotti, vero? Ma io non ho problemi di rapporti con i produttori, e quando ho avuto modo di mettere le mani su questo purificatore Breathe Fresh ho subito deciso di scriverci sopra una recensione parlandone MALE. È il vantaggio di avere un piccolo sito in cui posso dire le cose sinceramente.

Naturalmente non lo faccio per il gusto di parlar male di qualcosa, ma per evitarvi errori con purificatori d’aria inutili come questo o altri.

Il Breathe Fresh infatti al momento non è disponibile su Amazon, ma voglio prenderlo come esempio di cosa non scegliere in un depuratore d’aria, e darvi qualche dritta per leggere le informazioni in controluce. Così, se proprio non volete usufruire della mia esperienza e scegliere uno dei migliori purificatori d’aria (cliccate sul link per leggere i consigli) potete comunque farvi un’idea guardandovi intorno con più cognizione di causa.

Quindi prendete questo articolo più che come una recensione del Breathe Fresh, come una specie di esame anatomico del classico purificatore che non funziona.
Spero sia istruttivo e interessante!

Ecco il purificatore Breathe Fresh, che ad occhio sembra molto bello ma poi… le recensioni bisogna guardarle tutte, non fermarsi alle foto!

Dimensione della stanza gestibile

Se guardate le recensioni del Breathe Fresh scritte con cognizione di causa forse vi renderete conto di un piccolo dettaglio: questo depuratore è pensato per piccoli ambienti. Alcuni parlano di 10 metri quadri, e direi che più o meno ci siamo.
È evidentemente una misura che può risultare abbastanza piccola e potrebbe molto facilmente creare delusione in tante persone.
Se non avete un’idea chiara di una dimensione del genere, prendete in considerazione il fatto che nella maggior parte dei comuni italiani le dimensioni minime per una stanza da letto singola sono di 8 metri quadri, quindi se avete una piccola camera da letto questo depuratore d’aria potrebbe andare bene (se tutte le altre caratteristiche fossero buone, ma poi vediamo), ma più di così lasciamo perdere.

Dal mio punto di vista un buon purificatore d’aria deve avere un dimensionamento generoso, maggiore di quello necessario per la stanza o gli ambienti in cui sarà ospitato. Direi che questo Breathe Fresh è un purificatore molto poco versatile, che può essere usato solo in situazioni molto particolari.

Filtro integrato

Altra caratteristica che salta piuttosto all’occhio quando leggiamo le recensioni del purificatore d’aria Breathe Fresh è quella del filtro integrato da pulire: no ragazzi, non ci siamo proprio. In alcuni casi il filtro da ripulire può andare bene. Penso ad esempio ad alcune cappe da cucina di livello professionale, in cui il filtro molto costoso si può recuperare lavandolo e poi asciugandolo in forno.
Ma parliamo di cose ben diverse… questo è un purificatore d’aria economico, senza grosse pretese, e avere un filtro ripulibile non è sicuramente un’idea ottimale in casi come questo.

Attenzione, poi: la presenza di un filtro ripulibile significa che non avete un filtro sostituibile della stessa misura da comprare e mettere al posto di quello usurato. In pratica significa che quando avrete consumato quel filtro, potrete buttare tutto il purificatore. E se la spesa in questo caso non è elevatissima, è comunque a fondo perduto.

Ionizzatore? No No NO!

Questo purificatore è anche uno ionizzatore, e come vi ho detto probabilmente dodici volte nelle varie pagine di questo sito (leggetevi qui perché gli ionizzatori non vanno bene) non va bene. Perché non va bene per chi è allergico, non va bene per la salute in generale, e poi perché è abbastanza inutile. Quindi perché avere qualcosa in più che non serve e può creare problemi?

Recensioni degli utenti

Cosa guardare quando comprate un purificatore su Amazon (o qualsiasi altra cosa, su qualsiasi altro store online)? Le recensioni!

Spesso è difficile capire le recensioni che si trovano in rete: saranno vere o false? Proverranno da chi ha comprato il prodotto in questione, o magari arrivano da chi l’ha ricevuto in regalo dal marchio ed è più ben disposto? E soprattutto: chi le scrive sarà in grado di usare il prodotto per bene e di capirne davvero pregi e difetti?

Io in genere per capire il valore delle recensioni online ne guardo parecchie, se sono su Amazon, e mi focalizzo su chi ha lasciato 2 o 3 stelle su cinque. Sono le recensioni non troppo entusiastiche, scritte da chi non si lascia influenzare troppo da quelle altrui e in genere sono abbastanza critiche. Così capisco quali sono i veri difetti del prodotto in questione, vedo se ci sono problemi che sono riportati in tutte le recensioni e poi faccio una media.

Nel caso di questo purificatore d’aria, il Breathe Fresh, le recensioni hanno alcune caratteristiche comuni:

  • parlano di dimensioni ridotte della stanza che può essere purificata
  • parlano di rumorosità eccessiva
  • dicono che il purificatore fa odore di aria buona: nel mio linguaggio vuol dire che produce ozono… Male!

Insomma, ecco che le recensioni medie parlano degli stessi problemi di cui mi sono accorto io nel periodo di uso di questo purificatore d’aria. Forse solo sulla rumorosità non sono del tutto d’accordo: è rumoroso ma non troppo, essendo un purificatore d’aria economico questo ci può stare.

Parliamo di Breathe Fresh per parlare di tanto altro

Bene, spero che questa recensione del Breathe Fresh un po’ anomala vi sia servita per capire meglio come verificare quali sono i purificatori d’aria migliori, quelli che possono fare al caso vostro, semplicemente per contrasto.